Giovanni Piana

From Wikipedia, the free encyclopedia
Jump to: navigation, search
Piana Giovanni
GiovanniPiana.png
Giovanni Piana
Born April 5, 1940 (1940-04-05) (age 78)
Casale Monferrato, Italy
Era 20th-century philosophy
Region Western Philosophy
School Phenomenology
Main interests
Music, Aesthetics, Epistemology
Notable ideas
"The true philosophy tends to the elementary"

Piana Giovanni (born April 5, 1940) is an Italian philosopher. He taught theoretical philosophy at the University of Milan from 1970 to 1999. Later, he went to live at Pietrabianca di Sangineto (Calabria), from which he continues to write and publish.

He was a disciple of Enzo Paci and wrote his dissertation on Husserl's unpublished works.

His philosophical position is characterised by the concept of phenomenology ("phenomenological structuralism") influenced by Husserl, Wittgenstein, and Bachelard. Some indications about phenomenological structuralism are contained in the online article: "Die Idee eines phänomenologischen Strukturalismus".

His thought is oriented towards the philosophy of knowledge, the philosophy of music, and the fields of perception and imagination.

Selected bibliography[edit]

Books[edit]

  • Philosophy of Music and its Aims. A Brief Account
  • Esistenza e storia negli inediti di Husserl, Lampugnani Nigri, Milano 1965. English translation by A. Roda, History and Existence in Husserl's Manuscripts, in "Telos", n. 13, 1972.
  • I problemi della fenomenologia, Mondadori, Milano 1966.
  • Interpretazione del Tractatus di Wittgenstein, Il Saggiatore, Milano 1973 (2nd edition, Guerini e Associati, 1993).
  • Elementi di una dottrina dell'esperienza, Il Saggiatore, Milano, 1979.
  • La notte dei lampi. Quattro saggi sulla filosofia dell'immaginazione, Guerini e Associati, Milano,1988
  • Filosofia della musica[permanent dead link], Guerini e Associati, Milano 1991 (3rd print in 1995). Translation to Portuguese (Brazil): A filosofia da Música, Edusc, Bauru 2001.
  • Mondrian e la musica, Milano, Guerini e Associati, 1995.
  • Teoria del sogno e dramma musicale. La metafisica della musica di Schopenhauer, Guerini e Associati, Milano 1997.
  • Numero e figura. Idee per una epistemologia della ripetizione. Cuem, Milano 1999.
  • Alle origini della teoria della tonalità, 2005.

Internet archive[edit]

A selection of essays[edit]

  • La fenomenologia come metodo filosofico, Introduzione al volume P. Spinicci, La visione e il linguaggio, Guerini e Associati, Milano 1992.
  • Immaginazione e poetica dello spazio, in Metafora Mimesi Morfogenesi Progetto, a cura di E. D'Alfonso e E. Franzini, Guerin e Associati, Milano 1991, pp. 93–100.
  • Considerazioni inattuali su T. W. Adorno, "Musica/Realtà", XIII, n. 39, (Dicembre 1992), pp. 27–53.
  • Figurazione e movimento nella problematica musicale del continuo, in Autori Vari, La percezione musicale, Guerini e Associati, Milano1993, pp. 11–36.
  • Fenomenologia dei materiali e campo delle decisioni. Riflessioni sull'arte del comporre, in Il canto di Seikilos, Scritti per Dino Formaggio nell'ottantesimo compleanno, Guerini e Associati, Milano 1995, pp. 45–55.
  • I compiti di una filosofia della musica brevemente esposti, De Musica 1997.
  • Elogio dell'immaginazione musicale, De Musica 1997.
  • La serie delle serie dodecafoniche e il triangolo di Sarngadeva, De Musica 2000.
  • Immagini per Schopenhauer (2001)

Translations[edit]

  • G. Lukács, Scritti di sociologia della letteratura (Milano, 1964)
  • H M. Enzensberger, Questioni di dettaglio ( Milano 1965)
  • G. Lukács, Storia e coscienza di classe (Milano, 1967)
  • E. Husserl, Ricerche logiche (Milano, 1968)
  • E. Husserl, Storia critica delle idee (Milano, 1989)

Sites quoting Piana's works[edit]