Domenico Morgante

From Wikipedia, the free encyclopedia
Jump to navigation Jump to search
Domenico Morgante in 2013.

Domenico Morgante (born January 21, 1956 in Monopoli) is an Italian musicologist and organist.

Biography[edit]

Morgante was a researcher at the University of Bari from 1984 to 1986. He wrote lexicographical articles on Girolamo Frescobaldi,[1] Giorgio Lapazaya,[2][3][4][5][6][7][8] Jacquet de Berchem[9][10][11][12]. He directed the restoration of important historical keyboard instruments, collaborating on several occasions with the Italian Ministry of Cultural Heritage and Activities.[13][14][15] Since its founding in 1985 he has been the Director of the Mediterranean Institute of Musicology. For his outstanding teaching in the field of the organ he was awarded the Premio Abbiati Italian Music Critics under the High Patronage of the President of the Republic (Fiesole, 2008).[16][17] In 2013 he received awards from the art world and from the Albanian academic world (Biennale Music, Durrës; Ministry of Culture, Tirana).[18]

References[edit]

  1. ^ Cosimo Lamanna, Personaggi, istituzioni ed esperienze musicali, in Aa. Vv., "Il nostro novecento", Regione Puglia/Assessorato alla Pubblica Istruzione, 2000, pp. 85 e sgg.
  2. ^ Giuseppe Cionti, Cento anni di Letteratura, Giornali e Musica, in Aa. Vv., "Monopoli nel '900", Roma/Monopoli, Edizioni Vivere In, 2001, pp. 87 e sgg.
  3. ^ Maria Luisa Saponara, Maestro Morgante, genio della Musica in "Fax", XVIII, n. 46 (2013), p. 38.
  4. ^ Aa. Vv., Modernità e coscienza estetica, a cura di Franco Fanizza, Pubblicazioni della Cattedra di Estetica dell'Università degli Studi di Bari, Napoli, Tempi Moderni Edizioni, 1986.
  5. ^ EuroMac, VII European Music Analysis Conference, Conservatory of Music "Santa Cecilia", Rome, 2011, Programme and Abstracts Book.
  6. ^ Antonio Losito, Morgante all'Accademia di Santa Cecilia, in "l'Eco del sud-est", V, n. 36 (2011), p.15.
  7. ^ D. Morgante, Girolamo Frescobaldi, in "Dizionario Enciclopedico Universale della Musica e dei Musicisti" (DEUMM), Le Biografie, vol. III, Torino, UTET, 1986.
  8. ^ D. Morgante, La Cappella musicale del Duomo di Monopoli nel Rinascimento: l'Antifonario del 1532, la prassi esecutiva, i documenti inediti su Jachet de Berchem, in "Monumenta Apuliae ac Japygiae", I (1981), pp. 27-34.
  9. ^ D. Morgante, L'Abate albanese venuto a Monopoli - Storia e analisi dell'Antifonario cinquecentesco di Giorgio Lapazaya, in "Pentagramma", IV (1/1992), pp. 9-10.
  10. ^ D. Morgante, Una fonte musicale italo-albanese del primo Cinquecento: l'Antifonario dell'Abate Lapazaya nell'Archivio Diocesano di Monopoli, in "Atti del Congresso Internazionale sulle relazioni tra Italia e Albania (Ancona-Fabriano-Senigallia, 30 gennaio - 1º febbraio 1992)", Bari, Editrice Tipografica, 1994, pp. 149-171.
  11. ^ D. Morgante, Monopoli nella Storia della Musica - Il Cinquecento, in AA. VV., Monopoli ieri, oggi e domani, Fasano, Schena, 1995, pp. 23-33.
  12. ^ D. Morgante, Presenze Albanesi a Monopoli dal XV secolo e loro ruolo nella Storia della Cultura Mediterranea, testo della relazione letta al Convegno "La Giornata dell'Amicizia tra Monopoli e Berati", Monopoli 1995.
  13. ^ Filippo Franco Favale, Restaurato l'organo del "Purgatorio", in "La Gazzetta del Mezzogiorno", 16/7/1986, p. 14.
  14. ^ Michele Cristallo, Festival internazionale di musica per organo, in "La Gazzetta del Mezzogiorno", 18/7/1986, p. 10.
  15. ^ http://www.pugliasounds.it/artisti/domenico-morgante/
  16. ^ Angela Fiume, A Domenico Morgante un "Oscar" per la musica, in "l'Eco del sud-est", II, n. 28 (2008), p.13.
  17. ^ Chiara Sorino, Il premio Abbiati Scuola al maestro Morgante, in "l'Informatore", XXVI, n. 6 (2008), p. 45.
  18. ^ Flora Gjondedaj Dervishi, Mes Kryemesharit dhe Antifonarit. A nuk i detyrohet Muzikologjia, cultura shqiptare, professor Domeniko Morgantes, për Antifonarin e durrsakut Gjergj Danush Lapacaj, të vitit 1532??, in "Bulevard", 2 July 2013, VIII (653), pp. 10 et seq.